top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreIvan Barbero

Aggiornamento: 15 apr



Oggi vorremmo condividere con te alcuni preziosi consigli su come conservare le castagne in modo ottimale durante i mesi invernali.


Godiamoci l'abbondanza autunnale anche quando il freddo inverno si fa sentire!



Raccolta delle castagne


Prima di immergerci nei segreti della conservazione delle castagne in inverno, è fondamentale imparare a raccogliere questi frutti nel modo giusto.


Scegli le castagne mature e sane, assicurandoti di raccoglierle direttamente dal terreno senza aspettare che cadano spontaneamente dagli alberi.

Assicurati di maneggiarle con cura per evitare danni alla buccia.



Pulizia e asciugatura delle castagne


Una volta raccolte, è importante pulire accuratamente le castagne per rimuovere eventuali residui di terra o foglie.


Successivamente, lasciale asciugare all'aria per diverse ore. Un ambiente asciutto e ventilato è ideale per evitare che le castagne marciscano.



Conservazione delle castagne in sacchetti di rete


Le castagne amano respirare, quindi la conservazione in sacchetti di rete è una scelta eccellente.


Riunisci le castagne in piccoli gruppi e inseriscile nei sacchetti, che posizionerai in un luogo fresco e asciutto, come una cantina o una dispensa ben ventilata.



Utilizzo di cassette di legno o contenitori traspiranti


Se preferisci un'opzione più robusta, puoi utilizzare cassette di legno o contenitori traspiranti per conservare le tue castagne in inverno. Assicurati che siano perforati o dotati di piccoli fori per garantire una corretta circolazione dell'aria.


Posiziona le castagne in uno strato singolo per evitare la formazione di muffe.



Conservazione delle castagne in frigorifero


Se vivi in un'area geografica particolarmente umida, puoi conservare le castagne nel cassetto del frigorifero.


Assicurati di porle in un sacchetto di plastica perforato o in un contenitore traspirante. Il freddo del frigorifero aiuterà a mantenere la loro freschezza.



Controlli periodici sulle castagne conservate


Durante i mesi invernali, è consigliabile effettuare controlli periodici sulle castagne conservate. Rimuovi eventuali castagne ammaccate o marce per evitare che contaminino le altre.



Conservazione sottovuoto delle castagne


Se sei alla ricerca di una soluzione a lungo termine, puoi considerare l'opzione di conservazione delle castagne sottovuoto.


Utilizza sacchetti sottovuoto per sigillare ermeticamente le castagne e conservale in un luogo fresco.


Seguendo queste semplici ma efficaci linee guida, potrai goderti il sapore autunnale delle castagne anche nei mesi invernali.


Grazie a pratiche adeguate di conservazione delle castagne, potrai assaporare la dolcezza di questo favoloso frutto autunnale in ogni stagione.


Buona conservazione e buon appetito!



I castagni da frutto di Vivai Barbero


Vivai Barbero è specializzato nella coltivazione e vendita di piante di castagni e di marroni


Contattaci senza impegno per maggiori informazioni: spediamo in tutta Italia e all'estero!

41 visualizzazioni0 commenti
  • Immagine del redattoreIvan Barbero

Aggiornamento: 15 apr




Il castagno, con i suoi frutti nutrienti e il suo maestoso fogliame, è una pianta affascinante che può arricchire il tuo giardino e fornirti deliziosi frutti autunnali.


In questo articolo, esploreremo i passi fondamentali per coltivare con successo una o più piante di castagno.



Dove coltivare le piante di castagno


L’albero di castagno è mesotermico, ossia è adatto ad una temperatura media fra gli 8 e i 15 gradi.


Il suo ambiente ideale è quindi fresco, collinare o montuoso, insieme ad altri alberi di castagno nelle vicinanze. Per questo motivo spesso le piante di castagno creano vere e proprie foreste.


Gli alberi devono essere collocati inizialmente almeno due alberi a distanza di 6-7 metri uno dall’altro, meglio se di due varietà diverse.


L'albero del castagno sopporta temperature anche molto basse, fino a -20°; ciononostante è sconsigliato avviare una piantagione a queste temperature, poiché l’albero farebbe più fatica a produrre frutti.


Nello stesso tempo, la pianta di castagno non ama le alte temperature, ma ama il sole: l’esposizione migliore è verso Nord. In questo modo l’albero sarà meno soggetto a sbalzi termici repentini, dannosi per la sua crescita e per la produzione dei frutti.



Preparazione del terreno per la coltivazione del castagno


I castagni prosperano in terreni ben drenati e ricchi di nutrienti.


Prima di procedere alla piantumazione, prepara il terreno per la tua pianta di castagno aggiungendo materia organica (Es: letame). Assicurati che il terreno abbia un pH compreso tra 5.5 e 6.5.


Il terreno su cui coltivare il castagno deve rispondere a delle caratteristiche ben precise:


  • pendenza: il castagno predilige storicamente i fianchi inclinati di una collina o una montagna bassa.

  • acidità: il castagno si sviluppa bene su terreni acidi o subacidi. L’acidità del terreno è una condizione fondamentale affinché il castagno possa svilupparsi in maniera corretta.

  • pioggia: il castagno da frutto necessita di non meno di 600/700 mm di precipitazioni annuali, ripartite su più mesi e non concentrate su un solo periodo. Dal momento che è impossibile ripartire in maniera adeguata questo livello di precipitazioni, diventa indispensabile disporre un sistema di irrigazione duraturo a rilascio graduale, per garantire la giusta quantità e il giusto tempo di erogazione.

La piantumazione del castagno è ideale in autunno o primavera, quando la pianta è in uno stato dormiente. Evita periodi di gelo o di eccessivo caldo, che potrebbero stressare la giovane pianta.


Cura, annaffiatura e concimazione delle piante di castagno


Durante i primi anni, il castagno richiederà cure particolari. Assicurati di mantenere il terreno umido, ma non saturato d'acqua. Utilizza uno strato di pacciame intorno alla base della pianta per trattenere l'umidità e ridurre la concorrenza erbacee (adottare a piacimento).


Concimare il castagno nella maniera corretta già al momento dell’impianto aiuta moltissimo al mantenimento della pianta e alla sua crescita negli anni successivi.


Successivamente, la concimazione delle piante castagno può continuare coltivando intorno agli alberi le leguminose, da utilizzare come sovescio, e continuare a concimare con sostanza organica adatta.


Quando inizierà la produzione delle piante di castagno, generalmente dopo tre/quattro anni dalla piantumazione, si può sostituire la coltura da sovescio con un prato, che aiuterà nelle operazioni di raccolta oltre a fornire la materia organica di cui il castagno ha bisogno.



Protezione delle piante di castagno da malattie e parassiti


Monitora attentamente le tue piante di castagno per individuare segni di malattie o attacchi di parassiti. Tratta prontamente eventuali problematiche, utilizzando metodi naturali o prodotti consigliati da esperti agricoli.


Una delle malattie più diffuse tra le piante è il cancro del castagno (cancro corticale).



I castagni da frutto di Vivai Barbero


Vivai Barbero è specializzato nella coltivazione e vendita di piante di castagni e di marroni


Contattaci senza impegno per maggiori informazioni: spediamo in tutta Italia e all'estero!

52 visualizzazioni0 commenti
  • Immagine del redattoreIvan Barbero


Il Natale è una festa ricca di tradizioni culinarie e tra i protagonisti indiscussi di questa stagione ci sono anche le castagne.


Sei alla ricerca di idee su come utilizzare le castagne a Natale? Ecco per te alcuni suggerimenti creativi per deliziare i tuoi commensali con ricette dolci e saporite.


Le castagne possono essere utilizzate in molteplici modi per creare piatti irresistibili che porteranno calore e gusto alla tavola natalizia.


Castagne arrosto: una tradizione da non perdere

Iniziare con la tradizione è sempre una scelta vincente.

Le castagne arrosto sono un classico intramontabile durante le festività natalizie. Puoi cuocerle nel forno o sulla brace, garantendo un profumo avvolgente che riempirà la tua casa di atmosfera natalizia.


Servile come stuzzichino durante i festeggiamenti o come accompagnamento a un bicchiere di vin brulé.


Castagne glassate: un antipasto unico

Prepara uno sciroppo con zucchero, acqua e spezie natalizie, e immergi le castagne precedentemente sbucciate. Questo delizioso antipasto può essere servito con formaggi stagionati, accompagnando perfettamente il gusto dolce delle castagne con la ricchezza dei formaggi invecchiati.


Crema di castagne: eleganza sul tuo tavolo

Una crema di castagne vellutata può essere una prelibatezza da aggiungere al tuo menu natalizio. Puoi utilizzarla come base per zuppe ricche o come condimento per carni arrosto.

Il suo sapore ricco e la consistenza cremosa si sposano perfettamente con i sapori invernali, rendendo ogni boccone un'esperienza gustativa unica.


Stuffing alle castagne: un accompagnamento memorabile

Rendi il tuo pasto natalizio ancora più speciale con un ripieno a base di castagne, che aggiungerà un tocco di dolcezza e una consistenza unica. Questo piatto si sposa perfettamente con tacchino, anatra o qualsiasi altra carne che abbia un posto d'onore sulla tua tavola di Natale.


Dolci natalizi con castagne: il piacere del dessert

Le castagne sono un ingrediente perfetto per arricchire dolci natalizi. Puoi preparare un classico Mont Blanc, con crema di marron glacées e panna montata, oppure sperimentare nuove ricette come biscotti, torte e mousse.

L'aggiunta di castagne donerà ai tuoi dolci un gusto autentico e appagante, rendendo il tuo dessert una vera e propria opera d'arte culinaria.



Le castagne offrono un mondo di possibilità culinarie durante le festività natalizie. Sperimenta con queste idee creative per preparare piatti che non solo delizieranno il palato dei tuoi ospiti, ma porteranno anche un tocco di tradizione e calore alla tua tavola natalizia.


Che tu scelga di utilizzare le castagne in ricette classiche o in creazioni culinarie più audaci, il risultato sarà sicuramente indimenticabile.


Buon Natale e buon appetito!


I castagni da frutto di Vivai Barbero


Vivai Barbero è specializzato nella coltivazione e vendita di piante di castagni e di marroni


Contattaci senza impegno per maggiori informazioni: spediamo in tutta Italia e all'estero!

18 visualizzazioni0 commenti
bottom of page